Madre Anna - Missionari della Divina Redenzione

Vai ai contenuti

Menu principale:

Madre Anna

Chi siamo

MADRE ANNA VITIELLO

Una vita donata ai più piccoli
"Qualunque cosa farete a uno di questi, più piccoli l’avrete fatto a Me". Mt 25,40

Il 19 Marzo 1904 nacque a Torre del Greco Anna Vitiello, da una famiglia semplice, agiata, di vita Religiosa praticante.
Fu l’ottava di dieci figli, si distinse per la sua assiduità a scuola, per lo studio della matematica, per la sua vivacità nel gioco e nella ginnastica, ma soprattutto per la sua devozione a Maria. Da piccola frequentava il Santuario della Madonna del Buon Consiglio, e prestava particolare attenzione alle predicazioni del mese mariano.
Sposò il giovane Angelo Maresca, ragioniere, di ottimi costumi e religioso praticante.
Vivevano serenamente il loro matrimonio con la sola nota triste della mancanza di figli.

IL DONO PIU’ GRANDE DI DIO: "Incontrare Padre Arturo”

“-E’ stato nell’Aprile del 1945 perché il parroco dove io stavo lo invitò a venire a Torre Annunziata, nella Chiesa di San Francesco di Paola, per predicare gli esercizi al popolo,
e così, io conobbi Padre Arturo.-” (Madre Anna 12.01.1998)

Padre Arturo Pensò di organizzare un SECONDO ORFANOTROFIO,
“- Il primo Novembre 1945, Sorse nella Chiesa di San Francesco di Paola Un bell’orfanotrofio. Che amore! Che gioia! Per me il Primo orfanotrofio per Padre Arturo era il secondo, perché ne aveva uno qui a Visciano-” (Madre Anna 12.01.1998)

I coniugi Maresca, con la collaborazione di buone Signore, tra cui la Signora Matrone ne assunsero la direzione. Il 19 Febbraio del 1946, il signor Angelo fu colpito erroneamente da uno sparo. Due giorni prima di morire, dopo aver perdonato con tutto il cuore l’uccisore, volle parlare in privato con Padre Arturo, gli disse: “Padre Arturo muoio sereno, non lascio mia moglie sola, ella resterà con voi e con i vostri orfanelli”.

P. Arturo capì dalle circostanze che era Volontà di Dio, dar inizio, con l’aiuto della Signora Anna, ad una Congregazione Religiosa, tutta per la sua Opera. Così ebbe origine la Congregazione delle Piccole Apostole della Redenzione.
Le prime suore con la guida di Madre Anna, con il desiderio di seguire Gesù con la Spiritualità e il Carisma di Padre Arturo assunsero la direzione degli orfanotrofi da lui fondati. Il 5 luglio 1978 La Congregazione ottiene da S.S. Paolo VI, il riconoscimento di diritto Pontificio.

Maria, la Madre Celeste, il 23 luglio 2000, giorno in cui era festeggiata a Visciano, onorata sotto il bel titolo di Consolatrice del Carpinello, prese con sé, Madre Anna, per concederle il premio da lei merita.

La sua missione si realizza tutt’ora nel mondo attraverso l’opera delle Piccole Apostole della Redenzione, che con la guida di Madre Rosa, superiora generale, continuano ad assistere i più poveri in tutto il mondo

 "Io, le mie suore,  e pure Padre Arturo,  facciamo nient’altro  che il nostro dovere.  Il Signore ci ha chiamato  e noi abbiamo risposto  servendolo Generosamente" Madre Anna

Come puoi aiutarci...


VERSAMENTO POSTALE: sul CCP 55683031
Intestato a: Congregazione Missionari Divina Redenzione

BONIFICO: CONG MISS DIVINA REDENZ - IBAN: IT 12 I 01010 40410 000027000003
SANPAOLO BANCO DI NAPOLI - FIL. DI VISCIANO-NA

Con il tu 5xmille: Associazione Padre Arturo D'Onofrio - C.F. 92037840631

Oppure puoi fare una donazione con la tua carta di credito
attraverso il servizio Paypal



 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu